Le Penali per l'Estinzione Anticipata di Prestiti e Mutui

L'Estinzione Anticipata del Prestito

Prestiti e mutui vincolano i contraenti per un certo periodo di tempo il quale, in molti casi, è notevolmente lungo. Capita pertanto di frequente che le condizioni economiche della persona lche ha sottoscritto il contratto di finanziamento mutino oppure che siano disponibili finanziamenti a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle accettate tempo prima. 

Navigare Facile

In questi casi si può procedere ad un'estinzione anticipata del prestito e del mutuo, estinzione che è sottoposta a particolari leggi volte a tutelare i debitori.

Il problema fondamentale che si riscontra quando si desidera interrompere in anticipo rispetto alla scadenza un contratto di mutuo o prestito risiede nella penale da versare alla Banca insieme al capitale residuo da restituire e recenti leggi hanno limitato gli oneri relativi a tali estinzioni.

In fatto di prestiti personali la normativa prevede che l'estinzione anticipata sia una strada sempre percorribile e fissa un tetto massimo alla penale, la quale non può superare l'1% del capitale residuo.

Per i mutui la situazione è ancora più vantaggiosa per coloro che hanno richiesto il prestito, dal momento che la Legge 40 del 2007 ha introdotto importanti novità.

Food

In particolare per i contratti di mutuo stipulati a partire dal 2 febbraio 2007 non sono applicabili penali in caso d'estinzione anticipata del mutuo, pertanto il contraente è tenuto a versare l'ammontare di denaro da restituire alla Banca, senza ulteriori aggravi dovuti alle commissioni per l'estinzione.

Per i mutui sottoscritti prima del febbraio 2007 permangono, invece, le eventuali penali indicate in ogni singolo contratto, tuttavia, sono stati individuati limiti massimi relativamente al loro ammontare.